"LA FAMOSA INTELLIGENCE BRITANNICA" - ETTORE LEMBO NEWS

Title
Vai ai contenuti
Sensazionale:
la famosa
"Intelligence Britannica"
scopre che i Russi non sono
"TONTOLONI"?

Potrà sembrare ironico, ma rileviamo dalle Agenzie di Stampa, le più blasonate, quanto segue: La Russia è pronta a far leva sulla questione della sicurezza alimentare per i suoi scopi politici: lo scrive l'intelligence britannica nel suo aggiornamento quotidiano sulla situazione in Ucraina.
Ciò significa chela famosa "Intelligence Britannica" scopre che i Russi non sono "TONTOLONI"?
Secondo l'intelligence di Londra, la Russia segue un principio fondamentale della moderna strategia di comunicazione: introdurre narrative alternative, anche se poco convincenti, per confondere il pubblico.
 La Russia, conclude il rapporto, utilizza la questione della sicurezza alimentare globale a fini politici, per poi presentarsi come un interlocutore credibile e dare la colpa all'Occidente per qualsiasi fallimento. In questo caso, il tentativo russo di ottenere una riduzione delle sanzioni .
La domanda che doverosamente il cittadino semplice si pone e': ma i britannici sanno che la Russia e' in guerra?
Un'altra nota Agenzia riporta: "Mosca tenta di ottenere una riduzione della durezza delle sanzioni, segnale delle pressioni che le sanzioni stanno esercitando sul regime"
Mosca ha dimostrato di essere pronta a sfruttare il problema della sicurezza alimentare globale per i propri obiettivi politici e quindi presentarsi come l'interlocutore ragionevole, incolpando l'Occidente di ogni fallimento. Questo quanto afferma l'ultimo aggiornamento di intelligence fornito dal Ministero della Difesa britannico.
Ci chiediamo ancora: forse i britannici pensavano che i Russi, che sono ufficialmente in guerra con gli Ucraini, non reagissero alle ripercussioni che l'Europa ha messo in atto contro la Russia perché così vuole Biden, che sembra essere il subdolo artefice di questa scellerata guerra?
Un Biden che sta fomentando sempre più questa guerra, combattendola per procura, fornendo armi sempre più pesanti all'Ucraina.
Forse l'intelligenza Inglese non si e' accorta che la propaganda Biden-Draghi- non ha sortito l'effetto sperato, la stessa Europa sembra abbia scaricato Draghi, che da un lato telefona a Putin, magari su suggerimento di Zelensky, e dall'altro invia armi ed inasprisce sanzioni contro la Russia, su suggerimento imposto da Biden?
Non ci son caduti gli Italiani, che non vogliono questa guerra nonostante la propaganda governativa e' capace di trasformare le notizie solo a vantaggio degli Ucraini.
Eppure gli italiani, poco propensi ad approfondire, come e' già accaduto negli ultimi due anni, hanno sempre creduto a ciò che dicono i Media, anche se ... e' stata fatta una narrazione che governo e ministri hanno imposto.
Forse si sono svegliati?
Forse questa narrazione ha stancato?
Forse e' giunta l'ora del cambiamento?
Chissà.
Ci spiace per l'intelligenza Inglese, ma da Italiani, non crediamo proprio che i Russi siano "TONTOLONI".
Il cittadino semplice forse vorrebbe leggere che Italia, Gran Bretagna ed Europa, per quel che vale, fermassero l'invio delle armi, fermassero ogni sanzione, (diventando così credibili) e cominciassero, con i fatti, a lavorare ad un tavolo di mediazione che giunga alla pace.
Ettore Lembo
30/05/2022


Torna ai contenuti