AL FINE DI DARE UN'INFORMAZIONE COMPLETA - ETTORE LEMBO NEWS

Title
Vai ai contenuti
Al fine di dare una
informazione completa,

riportiamo la notizie data sulla TASS.
Nota Agenzia Russa.
La Russia spera che l'Occidente smetta di promuovere il mondo unipolare dopo l'operazione in Ucraina — Lavrov
Il ministro degli Esteri russo ha sottolineato che le autorità russe hanno informato in dettaglio le autorità dell'Oman sugli sviluppi in Ucraina e sulla "frazione geopolitica" del Paese
11 MAGGIO, 14:03
La Russia spera che l'Occidente smetta di promuovere il mondo unipolare dopo l'operazione in Ucraina — Lavrov
Il ministro degli Esteri russo ha sottolineato che le autorità russe hanno informato in dettaglio le autorità dell'Oman sugli sviluppi in Ucraina e sulla "frazione geopolitica" del Paese
© Ministero degli Esteri russo/TASS
MUSCAT, 11 maggio. /TASS/. La Russia spera che una volta raggiunti i suoi obiettivi dell'attuale operazione militare speciale in Ucraina, l'Occidente fermi la sua spinta verso il "mondo unipolare" e smetta di violare i principi della Carta delle Nazioni Unite, ha affermato mercoledì il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.
"Ci auguriamo che una volta completata la nostra operazione militare speciale e raggiunti tutti i compiti prefissati all'interno delle sue strutture, aiuterebbe a fermare i tentativi dell'Occidente di minare il diritto internazionale e a fermare le sue brutali violazioni delle disposizioni della Carta delle Nazioni Unite, compreso il principio dei diritti sovrani dei paesi e costringerà l'Occidente a smettere di promuovere il cosiddetto mondo unipolare dominato dagli Stati Uniti e dai suoi alleati", ha detto Lavrov in una conferenza stampa dopo il suo incontro con il ministro degli Esteri dell'Oman Sayyid Badr Albusaidi in Oman capitale Mascate.
Il ministro degli Esteri russo ha anche affermato che le autorità russe hanno informato in dettaglio le autorità dell'Oman sugli sviluppi in Ucraina e sulla "frazione geopolitica" del Paese.
"Abbiamo informato in dettaglio i nostri partner dell'Oman sugli sviluppi [in Ucraina] nel contesto dell'operazione militare speciale della Russia e sulla frattura geopolitica in merito a questa situazione", ha affermato il ministro.
"Riteniamo che per quanto riguarda la situazione in corso in Ucraina, l'Oman abbia assunto una posizione ponderata ed equilibrata, che, prima di tutto, si basa sugli interessi nazionali e sugli interessi del popolo", ha aggiunto Lavrov.
L'operazione militare russa
La situazione sulla linea di ingaggio nel Donbass è peggiorata il 17 febbraio. Le Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk (DPR e LPR) hanno riportato i bombardamenti più massicci da parte dell'esercito ucraino negli ultimi mesi, che hanno danneggiato le infrastrutture civili e causato vittime civili.
Il 21 febbraio, il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato il riconoscimento della sovranità delle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk. La Russia ha riconosciuto le repubbliche del Donbass in conformità con le costituzioni DPR e LPR entro i confini delle regioni di Donetsk e Lugansk dall'inizio del 2014.
Il presidente russo Putin ha dichiarato in un discorso televisivo il 24 febbraio che, in risposta a una richiesta dei capi delle repubbliche del Donbass, aveva deciso di effettuare un'operazione militare speciale in Ucraina. Il leader russo ha sottolineato che Mosca non aveva in programma di occupare i territori ucraini, rilevando che l'operazione era finalizzata alla denazificazione e smilitarizzazione dell'Ucraina.
(Fonte TASS)

Torna ai contenuti