BIDEN IN CADUTA LIBERA... - ETTORE LEMBO NEWS

Title
Vai ai contenuti
Biden in caduta libera
rispolvera l'assalto
a Capitol Hill?

Che Biden sia in caduta libera lo si può evincere anche dalla particolare attenzione e dalla volontà di trasmettere in prima serata e per due ore e mezzo, le testimonianze, racconti inediti, documenti drammatici presentati al Processo a Trump per i fatti di Capitol Hill.
Processo più mediatico che di altro genere.
Un fatto piuttosto "anomalo" infatti, se si considera che Trump e stato già assolto per ben due volte dalle commissioni del senato, per di più, in quei casi anche dal presunto impeacment.
Ma andiamo ad i fatti.
Secondo la Commissione: "Ha tentato il golpe".   
Così  la prima udienza in 'prime-time' della commissione d'inchiesta della Camera sul 6 gennaio 2021 ha tracciato le linee guida di quello che l'America dovrà attendersi nelle prossime settimane, con le altre audizioni speciali: un processo a Donald Trump e alla sua commistione con i rivoltosi, a cominciare dai Proud Boys, il gruppo di estremisti di destra che recitò un ruolo chiave nell'indirizzare i rivoltosi verso Capitol Hill.
La risposta di Trump, non si lascia certo attendere: 'Assalto a Capitol Hill il più grande movimento della storia degli Usa'
"Riguardava elezioni truccate e rubate, e riguardava un Paese che stava per andare all'inferno, e guardate ora il nostro Paese"
E, ad aggravare la situazione che evidenzia come questo possa essere considerato dagli Statunitensi un metodo per distrarre la popolazione dalla pessima gestione di Biden, in previsione delle elezioni di mezzo termine che lo vede Ancor più  soccombente, il fatto che l'inflazione negli USA galoppa. Solo a Maggio i prezzi al consumo sono saliti dell' 8,6%.
Se a questo aggiungiamo tutto il resto, Afghanistan e Ucraina, e gli scandali derivati dal LapTop del figlio, la situazione per Biden non può che essere considerata disperata.
Ecco che come sempre, la distrazione di massa viene proposta.
Ma, non lasciano scampo le parole di Trump che afferma: "La commissione non scelta - riferendosi alla commissione parlamentare - non ha speso un minuto per studiare la ragione che ha portato il popolo ad andare a Washington, in numeri enormi, molto più di quanto i Fake News Media siano disposti a riportare."
E continua:
"La commissione non scelta di delinquenti politici, essenzialmente lo stesso gruppo che vi ha portato la bufala della Russia (e molte altre) ora pienamente smascherata e screditata, si è rifiutata di studiare e riportare l'enorme quantità di irrefutabili prove, molte delle quali prodotte recentemente, che mostrano come le elezioni presidenziali del 2020 siano state truccate e rubate".
Ed inoltre accusa la speaker della Camera Nancy Pelosi e la sindaca della capitale di aver rifiutato la sua proposta di "dispiegare sino a ventimila soldati della Guardia nazionale, o soldati, perché si sapeva che ci sarebbe stata una folla molto grande". "Se avessero accettato l'offerta, non ci sarebbe stata alcun 6 gennaio", afferma. Le audizioni, secondo Trump, sono "un'altra bufala per non parlare di inflazione".
Insomma, un tentativo  disperato di Biden, di salvarsi la faccia, e chissà che altro, promuovendo una azione, a nostro parere molto dubbia, per distogliere l'attenzione dal suo operato, innescando dubbi su Trump, che viene sempre più rimpianto dagli Statunitensi e che ne attendono il ritorno?
Ma gli USA non sono come certi alleati, chiamati così ma a tutti gli effetti"stati colonia" dove il governo pur bocciato continua a governare per volere dei palazzi.
Negli USA, chi sbaglia paga.
Ettore Lembo
11/06/2022


Torna ai contenuti